giovedì 20 dicembre 2007

Sioux sul piede di guerra...

Questo argomento mi tocca molto... Da La Nazione.it e da Repubblica.it: "Vennero firmati più di 150 anni fa. Adesso non sono altro "che parole senza senso su carta priva di valore". Così gli indiani Lakota hanno deciso di stracciare i trattati firmati dai loro antenati con il governo Usa. E' netta la presa di posizione di una delle tribù Sioux più leggendarie, che ha dato alla storia figure come Toro Seduto e Cavallo Pazzo. Destinatario il dipartimento Usa. Troppe violazioni, denunciano gli indiani. Continui abusi "per rubare la nostra cultura, le nostre terre e la nostra capacità di mantenere il nostro stile di vita". Per questo, dicono, quei trattati sono ormai carta straccia" "Means ha detto che passaporti e patenti saranno consegnati a tutti gli abitanti del territorio che rinunceranno alla loro nazionalità statunitense."
Foto del bambino presa da Flickr.com... le altre 3 son le mie

Sono stata quest'estate a vedere un Powwow della Tribù dei Flathead e dei Black Feet, in Montana, Usa. I Powwow sono delle riunioni organizzate dalle varie Tribù amiche, che si tengono sotto un tendone, dove loro sfilano con i costumi tradizionali, ci sono i Veterani, e suonano le musiche tribali originali. E' una cosa da brividi. Da brividi.
Tu bianco stai fuori dal tendone, perchè solo le tribù possono starci, a sedere in cerchio, e chiedi il permesso per poter fare le foto alle persone o ai costumi. E' giusto. Ma io mi sentivo una merda a stare lì. Come bianca, come "discendente" (intesa come razza caucasica) di quegli stronzi che sono arrivati e li hanno buttati fuori dai loro territori, li hanno schiavizzati, ridicolizzati, trucidati, e rinchiusi in queste "Riserve" istituite apposta per loro, costretti a organizzarsi una volta al mese in questi Powwow per poter rivivere per un attimo i fasti di un tempo.
Mi sentivo una merda e mi veniva da piangere a star lì e pensare a tutto quello che hanno fatto loro (no, non metto "abbiamo", mi dissocio in pieno), a vedere questo popolo stupendo, magico, ridotto a un disadattamento allucinante, tutti alcolizzati, i giovani vestiti da rapper con marchi Nike e Adidas sotto le piume di aquila, bambini obesi, e vecchi dallo sguardo triste... Dovevo chiudere gli occhi per non vedere, e concentrarmi solo sui canti ancestrali e sul suono dei tamburi, per poter volare con la fantasia ai tempi in cui il bisonte era la fonte primaria, le praterie erano immense, e loro erano i padroni del loro Mondo...e gli Americani ancora avevano da nascere...








3 commenti:

giulius80 ha detto...

Ovviamente I agree with you. Putroppo non tutti la pensano così...

Demonio Pellegrino ha detto...

mah, io invece non sono d'accordo. nel senso che te la prendi con la gente sbagliata: e che c'entrano gli americani? A quell'epoca, gli americani erano gli europei, nel senso che sono stati gli europei a cominciare un genocidio che poi le colonie americane diventate indipendendenti hanno continuato con foga.

Elisa ha detto...

gli americani c'entrano sempre :)

Leggi anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...