mercoledì 2 luglio 2008

Fusion Bar - Shozan - Gallery


Ieri sera cena molto particolare and exotic al Fusion Bar, il ristorante dell'Hotel Gallery Art a Firenze. Il posto è in una piazzettina chiusa (o quasi) al traffico a due passi dal Ponte Vecchio, ha un fuori carinissimo su pedana di legno e un dentro molto ben arredato con un bancone bar stupendo.
L'orario dell'aperitivo vede questo locale riempirsi di bella gente, professionisti, gente della Firenze bene, un sacco di stranieri avvezzi a Firenze (buyers, stilisti, compratori, gente del mondo della moda) ma non vi preoccupate, c'è anche gente normale che ha voglia di un buon drink e due stuzzichini in un posto diverso dal solito.
Una musica stupenda ti accompagna, un misto tra jazz, vecchie canzoni rifatte, e grandi e intramontabili classici. Situazione molto rilassante. Dalle 08,00 inizia la cena, anche se fino alle 09,00 regna il caos della gente dell'aperitivo, c'è un discreto via-vai.

Il menù vede degli antipasti, delle zuppe, dei secondi di carne o pesce, e una paginata piena di scelta di sushi. Si, perchè la cucina che caratterizza questo locale è un mix tra giapponese, francese e italiano, e il risultato sono nomi incomprensibili, sapori stranissimi e una bellissima sensazione di assaggiare cose nuove ma buonissime.

Il Leo ha preso un carpaccio di gamberetti imperiali ( ci spiegavano che ce ne son voluti ben 10 di gamberi per fare questo piatto!) ai semi di sesamo con qualcosa all'ostrica sopra.
Io sono andata sul secondo diretto, prendendo filetto di manzo laccato con cipolline balsamiche e rosti (con la o coi due puntini sopra) di patate, e porzione di riso bianco cotto in acqua di sorgente. Che cos'è il rosti? non so, sembrava una frittatina... (gli esperti del settore mi vorranno uccidere, già lo so...). Il Leo invece ha preso un: "porchetta di pescatrice con "NY Clams Chowder" e gnocchi di patate" che è???! Ganzissimo. Entrambi come contorno una tempura leggerissima di verdure con salsa agrodolce.
Il dolce.... mmmm.... il dolce... ho preso un tortino al cioccolato con ripieno caldo di crema al pistacchio e esterno una mousse di Kalhua... PAURA!! Ho goduto davvero, la goduria pura.

Totalone? Noi abbiamo avuto un trattamento di favore, ma guardando il menu direi che siamo su una discreta stecca, sui 50-60 Euri a testa. Ma è una cosa talmente particolare che comunque puoi fare una volta ogni tanto, quindi va bene.

Il Fusion Bar lo trovate in Vicolo Dell'Oro, 3
055 2726 6987
Aperto tutti i giorni dalle 12,00 a 24,00





4 commenti:

elle ha detto...

non ci sono mai stata...ma si può andare solo per il dolce?c'ho la salivazione a 2000!!!!!

Elisa ha detto...

mah, io credo di si... magari non in terrazza, che normalmente lì danno priorità a chi cena, ma io credo di si.
Guarda Elle, c'avevano una lista di dolci... mmm... uno più appetitoso dell'altro

Nelli ha detto...

wow
il posto lo conosco, ci ho fatto qualche aperitivo e un sushi brunch...

da tornarci a cena eh..

Demonio Pellegrino ha detto...

DIOBONO m'hai fatto sbavà sullo schermo!!!!!!!!!!!!!!!

Assolutamente da provare. Buono Buono Buono.

Il rosti lo faccio anch'io, e hai ragione: è tipo frittata con le patate grattugiate. Molto semplice da fare ma molto decorativo.

Leggi anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...