domenica 16 marzo 2008

Caffè Cibreo

Tenterò in ogni modo di rimanere obiettiva sul giudizio del posto, ma anticipo già che la sorpresa finale mi ha deluso tantissimo, e trasparirà sicuro... Anyway...

Avevamo voglia di mangiar ciccia, e c'avevano detto di questo ristorante argentino, l'unico a Firenze, in centro. Io ero un pò dubbiosa, perchè son stata in Argentina e ho assaggiato la ciccia argentina VERA, è esagerata, buonissima, la cosa più succosa e saporita del mondo, quasi vince la battaglia con la bistecca di chianina alla fiorentina...già a Barcellona ero rimasta un pò così su un decantatissimo ristorante argentino e quindi boh... abbiamo cambiato posto e siamo partiti con l'intenzione di andare al Cibreino, ma arrivati lì non era stra-pieno, di più, ma ci hanno gentilissimamente fatto accomodare al caffè Cibreo, dicendoci che ci facevano eccezionalmente il menu della Trattoria.
Ah, avevamo anche coinvolto l'Ila e Massi in questa cena, dicendogli che si andava a mangiar bene, ma massimo si sarebbe speso sui 30 Euri..
Il Cibreo è uno dei ristoranti più famosi a Firenze, nato con lo chef Fabio Picchi che ha tirato su questo ristorante che propone un menu ganzissimo, con vecchie ricette toscane e insolite, che però sono gustosissime davvero. Il ristorante è un pò più formale e costicchia un pò di più, ma si può prenotare, mentre la Trattoria, che è proprio dietro, vai senza prenotare, è un pò più easy e sapevo appunto che la spesa media si aggirava sui 30 Euro, detto anche dal mi fratello che c'è stato tipo un mese fa...
Prosecchino appena arrivati, poi il mitico e bravissimo cameriere Joseph si è messo a sedere con noi e ci ha descritto il Menu, primi e secondi, non gli antipasti che ci hanno portato loro come assaggini, in particolare un crostino di fegatini toscani buonissimo, una mousse di ricotta, qualche verdurina in aspic, un'insalatina di trippa,una gelatina al pomodoro... tutto buonissimo e delicatissimo.
Vinello tranquillo, un Chianti senza pretese, ma che abbiamo bissato perchè scolato tutto alla fine del primo...

*Primi* Io e l'Ila abbiamo preso un flan di ricotta con ragout mmmm buono buono. Il Leo e Massi una ribollita, abbastanza liquidina, ma era buona.
Ogni toscano ha in bocca il sapore della ribollita che cucina la propria mamma, che è diversa in base a quanto cavolo nero ci metti, quanto duro è il pane etc etc... quindi ogni altra ribollita che assaggi è sicuramente "strana" perchè non ti ricorda la tua, ma è sempre un piatto buonissimo, che ti riempie da morire per tutto il pane e verdure che ci sono, fagioli compresi.



*Secondi* Io l'Ila e Massi ci siamo buttati sul collo di pollo ripieno con maionese fatta in casa, presentato con tanto di testa di bestia ancora con il becco adagiata sul piatto, che lì x lì ah ah ah risate, ma a me ha turbato per tutto il tempo che mangiavo... ansia. Poi era servito a temperatura ambiente, un sacco di spezie, piccantino.. insomma, a me non ha fatto impazzire ma all'Ila e Massi tantissimo, e anche il Leo l'ha assaggiato e gli è piaciuto. Probabilmente ho sbagliato scelta io.



Il Leo invece coraggiosissimo s'è buttato sul cervello di agnello in cartoccio... oddio... aveva proprio l'aspetto di un cervello (da qui le battute al Leo, "l'è i tuo! piccino e cotto!") non ce la potevo fare nemmeno a sbirciarlo.

Contorni ne hanno portati loro, 4 o 5 assaggini, tra cui ceci, fagioli, radicchio, patate...


*Dolci* qui arriva il top dei top... già a elencarli li avrei presi tutti... fortunatamente abbiamo preso 3 dolci diversi, più Joseph ha portato quello mitico al cioccolato come assaggio, che ero combattuta con il cheesecake che ho preso, con marmellata di arance - ESAGERATA. L'Ila ha preso una bavarese alla fragola, Massi al caffè con sughino di cioccolata... arhghgrhgrh bava... il Leo pure il cheesecake, così non ce lo siamo leticato.


Tutto perfetto... caffè, ammazzacaffè, passitini vari... il conto...arriva... il Leo lo apre... lo richiude... lo apro io....
186,00 Euri!!! 46,50 euri a cranio!!
Macchessegrullo!!
Ci son rimasta malissimo...per vari motivi. Il primo e principale è che ci si aspettava un'altra cifra,e sopratutto s'era portato gente,la faccia ce l'ho messa io che ho proposto, quindi mi son sentita responsabile da morire... secondo, se volevo un ristorante da 50 euro a botta andavo da un'altra parte. Siamo stati benissimo per l'amor di Dio, ma non da 50 Euro. Non è che son tirchia, le spendo 50 euro per una cena, anche di più, ma se lo faccio deliberatamente e se me lo aspetto.

Co'sta sorpresina m'è passata la sbronza subito,si voleva fare un giretto in centro perchè s'era nella zona più giovane del centro (Sant'Ambrogio e Santa Croce)ma siamo andati di molto a letto caldi, ed è sparita instantaneamente l'atmosfera festante che c'era.. io non ho dormito bene la notte, caldo, Leo che tirava pedate come un ciuco,vino che ancora ballava nello stomaco, ma anche il pensiero di questa cosa...


...Sono esagerata?...
Prima....
....dopo

25 commenti:

Shakadal ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
MARGY ha detto...

che delusione però...e cmq non è colpa tua se i tuoi amici hanno visto anche te sorpresa e un tantino delusa!!
non ti fare problemi, perchè di certo colpe no ne hai..ti senti responsabile di cosa, scusa? per aver proposto tu un posticino carino dove passare una bella serata? non ti devi preoccupare di nulla! e poi non si tratta di essere attaccati ai soldi ..anzi: qui si vede il vero valore che si dà ad essi!!..OH! non è che li si trovano a terra..ma se è vero che si vuole spenderli, almeno li si spendano giustamente! e su questo hai pienamente ragione !!
mi spiace per la vostra serata...capisco il retrogusto amaro di sittanta cenetta che tutto sommato non è stata male(da quel che hai scritto)
:(
la prossima volta PIZZAAAAAAAAA!!!

simona ha detto...

C...Ei, ma non é colpa tua. Se ti può consolare é accaduta la stessa cosa a me anni fa con un ristorante zona Piazza Tasso. In più avevo amici di fuori Firenze che praticamente ho trascinato il quel ristorante. Sottolineo con piacere che quel ristorante adesso NON C'E' PIU'

Stupenda la foto del prima e dopo rende molto l'idea.

Elisa ha detto...

brava Margy, la prossima volta pizza!
no, a parte il ruzzo, ogni tanto garba andare a mangiare bene, e diverso, non sempre le solite cose, la cosa che mi dispiace è che siamo stati noi a proporre una cena fuori, a una determinata cifra. quasi il doppio s'è speso...

Simo... tu mi capisci... un pò basiti si rimane...

illeo ha detto...

che la prossima volta pizza...la prossima volta l'è bistecca, in un posto indo siamo sicuri sicuri.
l'unica nota negativa è stato il conto, è vero, perchè non ce lo aspettavamo, ma il cibo è stato veramente bono (specie il mio cervello al cartoccio) e il vino pure. la compagnia ottima e il posto veramente carino.
dispiace, sicuro, ma non da farci pentire della serata...

simona ha detto...

E se si riman basiti....

Michela ha detto...

a me è successo una volta quando andai a mangiare al Fuor D'acqua...me lo avevano decantato come un "posticione"...certo, me ne accorsi, quando vidi il conto ma di certo non per quello che mangiai...io sono dell'idea che se mangio bene bene allora va bene anche spendere qualcosina di più..se avete mangiato bene, allora dai, per una volta si può fare...pensa se, oltre allo shock del conto, avessi pure mangiato male!!!

quellaila ha detto...

La mi cugina l'e' sempre la solita la si fa ventimila paranoie e i peggio filmiiii!!! Si Ely come hanno scritto il Leo e i tuoi amici s'e' speso tanto l'e' la verita' ma siamo stati insiemissimi e da dieci, comunque il mangiare era ottimo e ci hanno coccolato tutta la sera con assaggini vari.... quindi va bene cosi'; comunque se non ti fosse chiaro io e massy siamo felici e torneremo ad altre seratine del genere. La battuta della serata e' stata quando s'era alla macchina e l'ely fa "certo che con quello che s'e' speso m'he passata anche la briaha!" e il Leo: "beata be" e risate clamorose di bocio dietro che ride anche se il leo dice "pio".
Va bene frustolina farfallosa amorosa caccolina? Che i bocio venga a commenta' la vedo dura ma non perdiamo le speranze magari piano piano.... Sao :)

Demonio Pellegrino ha detto...

ma scusa i prezzi sul menu non li vedevate quando ordinavate???

illeo ha detto...

bah...mica ce l'hanno dato il menù...tutto a voce...
e c'era fiducia...ci avrebbero trattato come da trattoria...dicevano...

o ila...mica me la ricordavo sai quella battuta...e l'aveo di nulla!!!!!
grande bocio!!!!!!

Elisa ha detto...

Miche, anche Fuor d'Acqua deve essere un'altra stecca...ma è solo pesce, quindi non corro rischi, non mi piace :)

grazie cugina che mi rinfranchi, lo so che siamo stati bene,ma insomma...mi dispiaceva :) basta ora non rompo più lo giuro.

Demonio:magari il menu...lì tutto a voce.. te l'ho detto, al ristorante sapevo si spendeva quelle cifre, anche di più (sui 70 a testa)ma in trattoria sapevo sui 30.
ma pure lo scontrino dopo, non c'era mica la descrizione dei piatti, non s'è potuto manco verificare...
no, ma va bene così, solo che SAPPIATELO, il Cibreino non costa 30 euro a cranio!!

Michela ha detto...

Oh, io non mi ricordo quanto si spese al Fuor d'Acqua...so solo che dissi "altro che dall'acqua, questi sono solo di fuori"...il "piatto principe" era il vassoione di crostacei con la verdura cruda...sì sì, tre gamberi messi in croce e taaaaaanta verdura fresca (carote sedani e finocchi)...in compenso c'era il cameriere che ogni 3 secondi ti chiedeva "tutto bene?" e ti "spazzolava" il tavolo dalle minuzzoline di pane...e che alla fine ti metteva addosso il cappotto...considera poi che io sono astemia e pertanto il vino l'ha bevuto uno solo...c'ho fatto il crocione...per questo sostengo: spendere va bene a patto di mangiare bene bene.

simona ha detto...

Io mi ricordo che diversi anni fa lo si chiamava il cibreo dei povero per contrapporlo a quellod ei ricchi: sono stata ad entrambi, oramai una vita fa ma mi ricordo che si mangiano esattamente le stesse cose solo la presentazione era diversa. dalle tue foto Eli, mi sa che la presentazione sia di un certo livello, i piatti abbastanza ricercati. Mi verrebbe voglia di vedere quale e dove é veramente la diversità tra i due posti. All'epoca era circa il '91-92 più o meno al Cibreo dei Ricchi si spese circa 50,000 a testa, eran roba all'epoca e in quello dei poveri si mangiava con 15 mila lire...stessa roba, stile diverso ma chissenefrega!

Ha ragione tua cugina, siete stati bene, vi siete divertiti va bene così...e sasera partitozza!!!

giulius80 ha detto...

Ummm... lo sai cosa ne penso io del Cibreo no?? Comunque.. LA TESTA DI GALLINA è da braveheart accidenti!!!
A me m'ha dato la sassata alla Piazzatta , davanti alla Cooppe di Gavinana : una bistacca in due e un vino rosso della casa 45 Euro a testa!!!!
Ma il primo commento cancellato?? Cosa ti hanno scritto????

Elisa ha detto...

era tipo un virus, uno che diceva di cliccare su un link che non so che succedeva se ci cliccavi

Demonio Pellegrino ha detto...

ste cose comunque solo in italia: i fenomeni dei ristoratori che per fare i fighi ti dicono tutto a voce senza che tu possa verificare i prezzi, e ti fanno pure sentire una merda se li chiedi. E poi il conto che non dettaglia le voci.

Solo in italia.

simona ha detto...

Nn vorrei dire ma credo che non sia poi tanto legale non avere un menù scritto con i prezzi...da verificare con chi di dovere

giulius80 ha detto...

A mia sorella è successo in un locale di Finale Borgo che si chiama Orso Poeta .. una sassata senza precedenti .. tutto detto a voce, le hanno fatto scegliere il vino in cantina senza un indizio del prezzo..

Elisa ha detto...

ma probabilmente ce l'avranno anche il menu scritto, se tu glielo chiedi te lo daranno credo,ma l'è brutto... se il cameriere non fosse stato così carino e gentile, e se non conoscessi una persona lì dentro ti giuro litigavo.
poi mi son detta, ma vaffanculo vai, son più signora io.

Markinga ha detto...

marò che mazzata! tu l avevi a chiedere il dettaglio dei piatti.. Sti furboni!
vabbè dai puo capitare, l importante è che sia stata una bella serata!
ma lo sai pensavo di averti vista al lupin bristrot martedi sera.. flash.. :D

Elisa ha detto...

no, non ci son mai stata... e com'è andata?? gni hai fatto toc toc sulla spalla e gni hai detto" che s'è mica quella grulla dell'elaiza?" :)

Sabino ha detto...

di fatto vi hanno trattato come da trattoria - ai prezzi del risto avreste pagato più del doppio.
Rapido calcolo (siccome pare che tutti abbiate preso antipasto + primo + secondo + dolce + doppia boccia di vino) si arriva a quella cifra; se ti confronti con il pranzo medio (due portate, eventuale dolce una bottiglia di vino) scendi sotto i 40 euri
quindi siam lì
più t'allarghi rispetto allo 'standard' più paghi
;-)
NdS non t'hanno portato il menù (male, comunque! ma alla trattoria i prezzi sono chiaramente esposti) perchè al caffè praticano i prezzi del ristorante, non della trattoria: quindi un solo secondo piatto ti sarebbe costato come quasi tutta la cena
:-)

Sabino ha detto...

@ Simona
stiamo parlando di quando la benzina costava 500 lire / litro ?
forse i prezzi sono un pò saliti, in generale, da allora
;-)

Elisa ha detto...

Grazie Sabino, sinceramente mi sento meglio dopo la tua spiegazione...
abbiamo ordinato solo primo+secondo+dolce+2 bocce di vino, tutto il resto l'hanno portato loro.
comunque siamo stati bene eh, era solo che mi aspettavo un trentino, perchè in 2-3 persone mi avevan detto così.

Sabino ha detto...

e lo so
ma il passitino, il caffè & l'ammazzacaffè se li conosci (quelli del ristorante) te li regalano (forse) altrimenti tettù ppaghi ed arrivi lì; per curiosità passa al risto (il menù è esposto) e calcola approssimativamente quanto avresti pagato ordinando TUTTA quella roba, invece che al cibreino

Leggi anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...