martedì 30 settembre 2008

Fiorentina - Steaua Bucarest 0 - 0

Non mi fa "rubare" la foto, quindi cliccate qui per vederla.... questo giocatore, Felipe Melo, quando sta per iniziare la partita si mette in mezzo al campo a braccia alzate e faccia piena di pathos, sembra un Cristo giudicante, ma icchè fa, prega? Oh Filippino, che preghi di non pigliare ammunizioni???
E c'è da pregare vai, 0-0 in casa e si va di nulla... l'hanno pure fischiati stasera...io ero a casa, a sentirla alla radio come ai vecchi tempi, è che il Guetta è positivo sempre e comunque, invece c'è da dirle le cose, e si fa cacare ultimamente, un si brilla....

Speriamo bene. Andate a vedere la foto, mi raccomando. L'è un personaggio.

sabato 27 settembre 2008

BSJ... finalmente!

Dico finalmente perchè era veramente troppo tempo che non ci andavamo, e a me questo posto mi fa impazzire, si mangia benissimo, è bellissimo e c'è una bella atmosfera relax. Un pò snob, ma just a little, quanto basta dai, sennò e si fa un'altra trattoria e siamo al completo per Firenze. E poi è la clientela che da un pò un allure snob, perchè i camerieri sono tranquilli.
Il Borgo San Jacopo, noto anche come BSJ, o pure solo J, è nella via omonima, e da direttamente sull'arno, se avete la fortuna, di avere un tavolino vicino alla finestra o su vicino al vetro avete una visuale unica e romantica. O il non plus ultra se riuscite a strappare uno dei due tavolini della terrazza, roba grossa, roba da proposta di matrimonio con annesso si obbligatorio. Capito? Chi ha orecchi per intendere intenda ;)
Ieri sera siamo andati con Yari la Vivian e Ryanino, ed è stata davvero una bella serata. Sopratutto alla fine, quando si è un pò svuotato e Ryanino poteva scorrazzare libero e bello, e i fumi dell'alcool erano belli che saliti, è stato magico. Anche Fagiolo ha gradito, e secondo me porino ieri l'ho avvinazzato... e s'ha da abituare subito il ragazzo.
Insomma, s'è preso varie portate, ce le siamo assaggiate a vicenda perchè eran tutte buone, e come porzioni sembrano piccole ma in realtà son abbondantissime e esci gonfio come una zampogna, cosa che nei posti che espongono i piatti in stile nouvelle cuisine non sempre accade, anzi... la maggior parte delle volte esci quasi con la fame. Ecco, qui no. Anzi, calcolate un pò di spazio per il dolce, che è da urlo davvero. Qualsiasi della lista, scegliete pure a occhi chiusi. Abbiamo visto passare qualche vassoio con la degustazione dei dolci ed erano notevoli...
Insomma, fanno buono sia il pesce che la carne, il Leo ha preso come antipasto un cous cous di qualche carne non ricordo più con una gelatina al balsamico... mmm.... divino. Di primo io ho preso gli gnocchetti al ragout di quaglia e piselli. Ci son rimasta un pò scioccata al momento perchè la quaglia ha un sapore bello particolare, e io non l'avevo mai assaggiata, ma poi mi è piaciuto e gli gnocchetti si scioglievano in bocca. Di secondo scamerita di cinta senese con cipollotti al forno. Che vi devo dire? Ve lo devo dire? L'ho divorato. Era troppo buono. Morbido, gustosissimo il sughino, boh io non lo so com'è possibile che qualcuno riesca a cucinare una cosa così gustosa. Davvero, rimango sempre sorpresa quando mangio cose incredibilmente buone. La Vivi ha preso la frittura di pesce e verdure, una porzione enorme, una piramide!
Dolce cheesecake alla robiola con marmellatina di pesca per noi, crema catalana al cocco per loro.
Da bere il mitico sommelier Salvatore ci ha fatto imbriacare bene bene con vari vinellini, uno meglio dell'altro.
Che dire, andateci. Il conto non ve lo dico, perchè era un regalo, ma contate che se mangiate dalla A alla Z probabilmente un 60ino parte. Non è poco dite? Per il posto che è per me non è tanto, altri posti simili ti parte sui 100 euro anche qualcosa di più. Una volta ogni tanto ci può stare,e vi assicuro che passerete una serata unica e indimenticabile. E super romantica.

Per arrivarci magari è un pò un casino perchè non solo è in ztl, ma pure in una via pedonale. Magari parcheggiate sul lungarno e fate due passi o se volete stare tranquilli senza il rischio di ganasce (a volte le mettono sul lungarno Guicciardini)c'è un garage accanto che si chiama Lungarno, e chiude verso mezzanotte.
Il sito internet pure non è automatico, in pratica dovete andare sul sito della compagnia degli alberghi di cui fa parte e poi cliccare su "Bars e Ristoranti".
E' aperto solo per cena dalle 19 alle 23 e chiuso il martedì.

BSJ Borgo San Jacopo
Borgo San Jacopo 62r
055 281661

mercoledì 24 settembre 2008

San Miniato al Monte

E come promesso, eccoci al primo Tour con l'Elaiza guida! Ah, ho omesso di dire, che per non farvi addormentare e sbattere la testa sulla tastiera, mi limiterò a mettere alcune particolarità, non è che posso andare sul dettaglio dello stile,epoche, opere etc sennò si fa notte. Però le so queste cose eh, se qualcuno volesse come dire more explanations, si faccia avanti....

San Miniato è un bellissimo esempio di stile romanico fiorentino, noi ci piace contraddistinguerci sempre, e anche nello stile romanico abbiamo un tocco tutto nostro, una linea regolare, armoniosa, disegni geometrici razionali, puliti che si rifanno al nostro antico passato romano, quando ci si chiamava Florentia.
Miniato, uno dei primi martiri cristiani, era un mercante armeno, che visse a Firenze nel III secolo d.C, e proprio per il suo credo subì le persecuzioni che ci furono sotto l'Imperatore romano Decio: nel 250 venne decapitato nell'Anfiteatro romano, che si trovava nell'attuale Piazza Peruzzi, ma visto che lì a regola non gli garbava, la leggenda narra che lui prese la sua bella testa, e s'avviò su per la collina, e si fermò solo quando arrivò sul colle dove oggi sorge la chiesa, dove decise di morire. Oggi, le sue reliquie sono conservate nella cripta sotterranea sotto il presbiterio, luogo molto suggestivo e pure un pochetto inquietante.
All'interno della Chiesa regna un'armonia solenne, e quando la sera, intorno alle 18,00 iniziano a cantare i monaci i Canti Gregoriani c'è un'atmosfera veramente magica.
Tra le opere all'interno, da notare sono le stupende tarsie marmoree del pavimento, un rosone è dedicato allo zodiaco, si vedono tutti i segni zodiacali, ganzissimo, considerando che si parla del XIII secolo. S'era già avanti.
Una particolarità di questa chiesa che noterete in tanti altri posti a Firenze, anche al Battistero, è la presenza dell'Aquila. No, non è per la Lazio (che sonora figura di merda... non infierite please), e nemmeno per il fascio, è che l'Aquila che regge negli artigli un torsello di lana è il simbolo della Corporazione dell'Arte di Calimala, che insieme a quella della Lana, erano tra le più potenti lobby dell'epoca. La sua presenza ci vuole sottolineare amabilmente che son stati loro che hanno per così dire scucito il dindo, questo era il marketing dell'epoca, offrirsi come patrocinato per le opere più importanti era simbolo di grande potenza.
Quest'aquila è ovunque: in cima al frontone, dentro la chiesa sopra la Cappella del Crucifisso ce n'è tre, ed è intarsiato nel marmo dappertutto. Della serie, anche gli orbi l'avrebbero notata.
San Miniato al Monte è un ottimo punto panoramico sulla città: il meglio forse, veramente spettacolare. Ai suoi tempi, non so ora perchè vivo per conto mio, la sera era anche il luogo preferito per le coppiette che volevano appartarsi... lungo il viale di accesso c'erano centinaia di macchine, tutte con i vetri coperti da quotidiani o asciugamani. Questo perchè dopo il Mostro di Firenze e le sue torbide vicende, nessuno s'arrischiava a imboscarsi troppo, e anche le autorità preferivano che ci fossero luoghi così, della serie,meglio tutti insieme appassionatamente.
Per oggi il nostro tour termina qui, spero vi sia piaciuto, e se avete domande, suggerimenti, richieste, siete i benvenuti. Adesso qualche foto....


Mosaico in stile bizantino in facciata

Particolare del pulpito, le figure hanno gli occhi di vetro

Le reliquie di San Miniato

Il rosone con lo Zodiaco

Decorazione a intarsi marmorei

Affreschi della Sacrestia, i Quattro Evangelisti

Panorama strepitoso da San Miniato

Icchè fo, vo?

Come ho più volte detto, il corso di guida mi fa impazzire, in senso bono, mi garba da morire, studiare arte, architettura, archeologia, andare a fare le visite, roba da sbavo veramente, conoscere sempre più la mia Firenze... e amarla sempre di più, possibile?! Però è anche molto impegnativo, devo studiare molto, sempre diciamo, appena ho un minuto mi metto lì, e non basta mai, allora visto che devo ripetere, e imparare le cose, io quasi quasi vi uso! Posso? Dai, la butto sul tranquillo, non è che farò le pappardelle con date etc, magari mi limito a cose curiose. Almeno vu imparate anche voi du cosine :)
Vorrei fare una rubrica o una sezione apposta con i monumenti che studio e di cui ho magari qualche foto, foto non classiche puntando magari sui particolari, e la voglio chiamare tipo "A zonzo per Firenze con l'Elaiza guida"
Oh e se poi un vi garba un vu leggete,inteso??
Sennò a parlare sempre di mangiare poi c'è chi di voi si fa la malsana e fasulla idea che io vada sempre a cena fuori, che gozzoviglio, che vado per locali come una vera viveur, niente di più lontano dalla mia vita di adesso.
Insomma, ho deciso. Questa cosa s'ha da fare. 'azzi vostri.
Appena ho due minuti inizio a preparare la prima chiesa, San Miniato al Monte.

Ah naturalmente, come per le mie pagelle sulla Viola, anche in queste descrizioni ci sarà di fondo il mio insindacabile e soggettivo giudizio, basato sulla certezza campanilistica che Firenze è il top e con lei tutti quelli che ne hanno contribuito alla bellezza. Oh via.

domenica 21 settembre 2008

Un paio di barze...

Un carabiniere va da un edicolante:
"è uscito Diabolik?"
"No"
e il carabiniere urla:
"Circondate l'edicola!"


Berlusconi è in auto con il suo autista e stanno percorrendo una stradina di campagna, quando a un certo punto dietro una curva scorgono un maiale bello grosso ma non riescono a scansarlo, lo investono e la bestia muore. Scendono di macchina e il Silvio fa all'autista:
"Cribbio, vada subito dal contadino a porgere le nostre scuse mi consenta, e offrigli dei soldi per ripagare la bestia, cribbio"
L'autista torna carico di ceste e cestini, pieni di marmellate, uova, prosciutti, conserve, formaggi tutto il ben di dio della fattoria. E Silvio stupito domanda:"
"Cribbio, ma cosa gli ha detto al contadino??"
"Eh, nulla, sono entrato e gli ho detto: io son l'autista di Silvio Berlusconi... l'ho ammazzato io il porco...."

mercoledì 17 settembre 2008

Cucù


-"Cucù!"

-"Oh bada chi c'è, Fagiolo! Come va?"

- "Bene, sto da dieci. Un tu vedi mi si vede arrivare prima me che la mi mamma?!"

- "Eh si. Ascorta, un fare i vergognoso però, ci dici icchè tu sei, se un maschietto o una femminuccia?"

-" Sieeee, ora un'altra, e sennò che gusto c'è?? L'è i su bello giocare a nascondino quando mi accorgo che son lì che mi spiano!"

-" E tu ssei di nulla, birbone!"

-" Vabbè giù, proprio perchè tu sei te... e poi tanto ieri sera m'hanno beccato, m'hanno spiato all'improvviso, così a sorpresa, e nel nascondermi m'è rimasto fuori proprio il pipi. E sono un maschio. Così i miei nonni mi portano a cercare i funghi, conoscendo i soggetti, e il mi babbo può fare i ganzo coi suoi amici. Non lo dire a nessuno però eh. Oh,e Forza Viola per stasera!"

martedì 16 settembre 2008

Addio al Nubilato al Via Vai

Incredibile amici, la Fede la si sposa! Ebbene si, dopo tanti sforzi Marco ce la fa e arriva il grande giorno, sabato. Io, e come me tanta gente, finchè la un si vede coi nostri occhi attendiamo, ma mi sa che a 'sto giro la unne scappa! Nel frattempo abbiamo festeggiato il suo addio allo stato nubilare, domenica sera. 10 donzelle a briglia sciolta, ma siamo stato brave.
Siamo andate a cena al Ristorante Pizzeria Via Vai, in San Frediano, un posticino che era un bel pò che gni facevo la punta e finalmente l'ho provato. E m'è piaciuto molto. Innanzitutto è un posto figo, non è la classica pizzeria o la superclassicissima trattoria toscana rustica, ha uno stile giovane, trendy e informale che a Firenze non trovi spesso diciamo. Leggermente posh, ma uno zinzinino solo. E' figo, basta, non si descrive in altri modi.
Su due piani, giù c'è un megabancone illuminato dove siedi con altre persone, cioè se sei in due o quattro ti siedi uno di fronte all'altro, quindi accanto hai altre persone, immagino sia facile attaccar bottone. Su, in piccionaia con balaustra di vetro, tanti tavolini sotto la travatura stupenda in legno. Tovagliette tipo carta rigida, bei colori, bel servito e cameriere in total black.
Il Menu del giorno è scritto su una lavagnona, che credo cambi spesso se non tutti i giorni/settimane, in più hanno un menu fisso con altre 3-4 scelte per ogni cosa, hanno antipasti, primi e secondi di carne e pesce e le pizze, basse e croccanti.
Noi abbiamo scelto come antipasto un taglierone mega con prosciutto crudo buonissimo, mozzarelline di bufala, burrata da sbavare e coccoli fritti. Aahhh che goduria, OTTIMO.

Come secondi abbiamo scelto chi la pizza chi il primo, io personalmente mi son fatta tentare da chitarrine all'uovo fresche sull'anatra con funghi chiodini. Ho già detto tutto col titolo no? il sugo era gustosissimo, le chitarrine se cuocevano un minutino in più erano il top.
Come dolce abbiamo fatto il classico scherzetto alla Fede, ovvero è arrivato The Big Uccellone sottoforma di calzoncino ripieno di nutella e mascarpone e "in cima" cioccolata bianca.
Siamo state bene, è un posto piacevole davvero. Come prezzi credevo molto più alti visto il posto che è, invece primi sui 10-12 euro e le pizze da 7 a 10 euro quelle superfarcite.
Ristorante Pizzeria Via Vai
Via Pisana 33/r
Alla Porta di San Frediano
055 223132


domenica 14 settembre 2008

Napoli - Fiorentina 2-1

Eccoci, la prima sconfitta. Ci stava, Napoli è un campo rognoso. In più noi abbiamo chi ci fa le macumbe, ci s'ha l'infermeria piena, una moria che manco la Peste Nera. E vabbè, non ci piace nasconderci dietro il dito, anzi guardiamo la realtà. S'è giocato, non super-stra-mega-bene ma nemmeno male. Per questo brucia ancora di più. Sai, anno scorso s'è preso due pappine da quell'argento vivo addosso di Lavezzi (che c'hanno preso per il culo un pò dopo,"per lei un caffè Lavezzi, anzi facciamo due"). In linea generale diciamo che si dorme come grandi in fase difensiva, loro andavano come le bombe quando partivano, ma noi si facevano pascolare come chianine di razza. Mah. Speriamo Gambero torni presto, perchè sennò la vedo bigia. Vediamo le pagelle vai:

FREY 7- Impotente sui gol, la colpa è di chi lascia gli avversari liberi di raccogliere fiorellini in area, quando può invece è lesto come un gatto. Ma con quella barba Sebastianino e tu sei un pò tamarro. Un tu vorrai mica fare concorrenza a Da Costa e Osvaldo?

DAINELLI 6- Dopo la traversa di Mutu, che si sa per la legge del gol stavano per farcelo loro, lui ha le sue porche colpe sul quasi gol di Hamsik/Lavezzi

DA COSTA 6- Dopo tante polemiche sul suo non-impiego e appelli a "Chi l'ha visto?", oggi Prandelli lo butta dentro così, a sorpresa, e tutti gli occhi erano su di lui. Considerando questo, il primo tempo ha fatto diverse cappelle, ma alla fine dei salmi non si è comportato malissimo

GOBBI 6+ Svolge il compitino senza infamia nè gloria

MONTOLIVO 5 1/2 Finalmente ritorna, ma purtroppo è molto evanescente, sbaglia molti passaggi, perde palla in area di rigore loro quando è vietato perderla, e si mette pure a tirar pedate da dietro subendo un'ammonizione. Tornerà tornerà
Dal 27st PAZZINI sv

DONADEL 6- Sicuramente meglio di come l'abbiamo visto con la Juve, ma a me un m'è garbato nemmeno a sto giro, mi è parso spentino

ZAURI ? Ha giocato bene o male? boh, non saprei davvero dirlo! Sicuramente essendo un difensore ha le sue colpe su 'sti due gol,nati nella siesta generale di tutti

ALMIRON 6 Io l'ho visto bene. Nel senso che con quella crapa pelata lucida alla Mastro Lindo l'ho visto bene. Si muove bene, fa il suo con carattere e grinta. Assomiglia però un pò a Chobin, attenzione
Dal 21st KUZMANOVIC 5 1/2 Non so, non mi sembra più lui... mi sembra più spento... boh

MUTU 7 Solo la traversa ha potuto fermare la punizione stupenda scagliata al 37'. Poi il gol, figlio di un'intesa perfetta con il Gila. Peccato il dubbio di fuorigioco, che ci costerà le infamate di mezza Italia, per fortuna s'è perso almeno non si accaniscono
Dal 32st OSVALDO Bello e basta, non ha fatto altro

SANTANA 6-- Si torna lì, Prandelli lo schiera sempre e comunque, quindi sicuramente i suoi pregi li avrà, ma a me un mi convince. Noto però un miglioramento leggero, da anno scorso. Ma leggero leggero. Ma perchè non mettere Jovetic???

GILARDINO 7+ Nonostante non abbia segnato, gli do più che a Mutu perchè ha lottato come un leone su tutti i palloni, con intelligenza e forza, veramente un portento, un fuoriclasse gentile

Su su compagine viola, tirati su, ci stava di buscanne a Napoli, ora si strapazza il Bologna e si riparte a vele spiegate.
Ma... il Milan???

Guazzabuglio

Volevo innanzitutto ringraziare Gandalf e Margy per i premi che mi hanno assegnato, grazie mille cari sopratutto per la motivazione, al più presto eleggerò anch'io i miei "vincitori".
Sta per iniziare il match Napoli-Fiorentina, a porte chiuse per noi, semi-chiuse per loro. Senza punti tifosi nostri non è mai facile giocare, ma se questo serve per evitare a quelli che andavano pericoli allora va bene... d'altronde i napoletani hanno dimostrato più volte che sono un pò teste calde,anche se sicuramente son sempre i soliti teppisti, ma insomma, che son "calienti" è un dato di fatto. Oggi le curve loro erano chiuse e fuori ci sono i tifosi che stanno attuando una protesta a mio avviso discutibile, ovvero indossano tutti magliette gialle con la scritta "Io ho precedenti penali"... icchè vor dire??? Scusate probabilmente sono un pò dura di comprendonio, ma io così capisco che allora vu giustificate tutti quelli che hanno fatto casino due settimane fa a Roma e nella loro stazione, no? o come vu l'avete??? mah... fatto sta che hanno avvistato il Presidente Berlusconi in mezzo a queste magliettine gialle, anche lui con una t-shirt ocn la scritta "anch'io, ma non lo dite a nessuno, cribbio".
Però di una cosa sono schifata: prossima settimana c'è Fiorentina-Bologna, e l'hanno considerata partita a rischio, e faranno entrare solo gli abbonati. Bene, bravi, complimenti, questo è il riconoscimento italiano al nostro fairplay, al fatto che ormai sono anni che abbiamo dimostrato di meritare fiducia, pure la Uefa c'ha fatto i complimenti, ma evidentemente poi quando s'arriva al dunque eran tutte chiacchiere e distintivo (l'avete riconosciuta no, questa citazione? da che film è?).
Ma ora guardo la partita giù. Vi lascio però con un quesito: ma secondo voi, un c'è una netta ripresa demografica in Italia? e non solo dovuta ai figli degli immigrati, discorsi che si sentono quando si parlano di crescita zero in Italia e bla bla bla. Io so na mazza, sarà che ho 30 anni e quindi logicamente l'età l'è quella, è normale che conosco più gente che sfigliola, ma mi sembra strano che sia solo quello.. si faceva un conto veloce, senza mettersi a tavolino a pensare a modino, e così senza tanti indugi ci siamo ricordati di tanti, tantissimi mimmini nuovi nati da nostri amici, o gente che si conosce bene, ovvero: 8 nel 2008, 12 nel 2007 e almeno 6 nel 2006. Senza contare i già 5 che attendiamo per il 2009 per ora, compreso Fagiolo.
Giueeeee! Ma sono uno strucinio no??
E voi pure ne conoscete tanti?
Oh, stasera e rivo a cena fuori, non me ne volete, 'sto blog sta diventando un blog culinario, ma icchè ci devo fare, se unne sfrutto questi momenti che posso dare la colpa a Fagiolo come fo??
Bona cicci

Glossario:
Strucinio: in grossissima quantità, da leggersi con l'accento sulla seconda i

mercoledì 10 settembre 2008

Pranzo da Mario con la mitica Aelys

Ciao giovani, sparisco a fasi alterne, ma neanche più di tanto dai, è che con il corso e tutto sono abbastanza busy ultimamente. Ho fatto un pò di cosine di cui mi garberebbe parlare, tipo siamo andati al cinema a vedere il cartone animato KungFu Panda, ganzo da morire, ci siamo fatti un aperitivo al Baraka Cafè che non c'ero mai andata, valido, bella musica, buffet e drink validi... che ieri sera s'era a cena da amici e c'hanno fatto provare for the very first time la Wii, che si sembrava grulli e stamani ci faceva male i muscoli come dopo una sessione di palestra...Gamberini poerino me l'hanno accicciato dopo solo 3 minuti in Nazionale e ora siamo in merda piena in fase difensiva...
ma un mi va di parlare di queste cose e passo a oggi, giornata molto intensa e simpatica.

Come già dissi in occasione della blog-cena a agosto, devo ammettere che da quando ho aperto il blog, quasi un anno fa ormai, ho conosciuto un sacco di gente ganza, interessante, simpatica, e al di là di tutti i naturali dubbi che può suscitare l'organizzare un'uscita con persone conosciute su uno schermo, nel mio caso son state solo esperienze super positive.
E oggi abbiamo aggiunto un altro tassello di conoscenza, ovvero ho incontrato Aelys, alias Elisa, una salernitana doc che ha vissuto a Roma per un tot e ora vive a San Francisco in Usa. Era a giro per l'Italia per qualche settimana, ha fatto una tappa a Firenze e oggi ci siamo beccate per una giratina-pranzo in centro. Conosceva già la città, quindi ci siamo fatte una bella camminata classica per Santa Maria Novella, il Duomo, Piazza Signoria, Santa Croce, San Lorenzo, chiacchierando a tutto spiano di tutto e di più.

Ormai le mie recensioni culinarie suscitano alte aspettative, il che mi lusinga da una parte e mi mette ansia dall'altra, perchè spero sempre di non beccare la volta o il luogo sbagliato e far passare una brutta serata a qualcuno, ma per ora è andata bene... Dove portarla per pranzo senza farsi spennare ma potendo stare un minimo sedute senza doversi prendere un panino alla volè? Io avevo pensato a San Lorenzo, zona mercato, e in particolare a Zazà. E' una della trattorie più conosciute a Firenze, rustiche e tradizionali. Così ce l'avevo in testa, perchè sinceramente è tanto che non bazzicavo quelle zone, e non avevo riscontri recenti.
Si arriva in Piazza del Mercato Centrale, dove ci sono penso 250 ristoranti, concorrenza da vera giungla urbana, tutti con i dehors fuori, tutti più o meno toscani, qualcuno che un ci mangerei nemmeno se tu mi ci pigiassi, altri meglio... insomma, però una situazione che in generale sa un pò di turistico, sai proprio con la persona sull'uscio che ti invita a entrare? no via... a Roma magari può essere segno bono, chi è di Roma magari mi smentisca, non lo so, ma a Firenze m'ha sempre puzzato il cameriere sull'uscio... considerando quanto son "ruvidi" gli osti fiorentini, l'è grassa se ti danno da mangiare quando entri te da solo, figurati se si mettano a pregarti sull'uscio, sieeee...
Insomma, si commentava tutti questi posti e poi tah si giunge a un dehors uguale a tutti gli altri, dove c'è scritto Zazà...e dove campeggia un mega menu in italiano con anche english menu accanto... mi son sentita gelare il sangue... io mi ricordavo che c'era solo il dentro, e comunque non un fuori così organizzato addirittura da english menu... e poi ri-tah, cameriera con forte accento brasileiro che non appena ci avviciniamo al menu (tra l'altro non particolarmente economico, primi sui 8-10 euri, secondi sui 15-20) ci rapisce per sapere se si vuole mangiare dentro o fuori...
Icchè vi devo dire, m'ha fatto ansia e ho preferito proseguire, mea culpa eh, perchè era su basi solo visive e istintive che ho cambiato idea, ma ricordavo che accanto c'era appunto Mario e Pepò che son buoni posti comunque e considerando che di fame non si sarebbe morte sicuro, ho preferito proseguire. Oh vi dico, a pelle, perchè sicuramente come cucina sarà rimasto ottimo come me lo ricordo, ma non mi son piaciute queste migliorie, diciamo... Qualcuno c''è stato di recente, mi sa dire meglio com'è?

Insomma, di fronte a Mario c'era la fila, sono entrata per segnare il mio nome sulla waiting list, e mi accoglie un fiorentinaccio che mi fa "come tu ti chiami te?" ecco, già tutto un altro partire. Fuori cartelli sulla Viola, Forza Fiorentina etc, un fiocco azzurro a forma di giglio di Firenze con su scritto "L'è nato Duccio", insomma era il nostro posto.

Stretto, tavoli da una parte tutti appiccicati, si mangia tutti insieme, non hai il tuo tavolo, e sulla sinistra il bancone e la cucina a vista - tutti fiorentini, o così mi è parso dall'accento, dalle cameriere a tutti i cuochi, merce più unica che rara a Firenze. Non si prenota, aperto solo a pranzo, non pigliano carte di credito, il bagno è fuori nella corte interna con la vecchia turca, insomma il posto è veramente bello ignorante come garba a me, e questo tenetelo di conto se ci volete andare, perchè sennò vi trovate a leticare se vi aspettate/pretendete un'altra tipologia.
S'è mangiato da dieci spendendo un cavolo! Esattamente, una ribollita a mezzo, io coniglio fritto, l'Elisa faraona arrosto, due patate fritte (tagliate e fritte da loro, divine) e una porzione di schiacciata con l'uva, acqua, totale 27 Euro. Niente!
Ah, altra cosina da sapere, non hanno antipasti, nè crostini, un dolce solo più cantucci e vin santo e rizzati. No caffè, nè altro. Ma passan delle bistecche che paian finte!! Poi ci sono dei cartelli attaccati con scritte del tipo: "l'osso della bistecca si ciuccia con le mani" oppure "la bistecca la si coce come ci pare". Si mangia tutti insieme, e fai amicizia facilmente, alla fine era un pranzo collettivo, e con l'aiuto della cameriera s'è promulgato ricette ai cavolo nero per mezzo mondo. Fagiolo poi era al centro dell'attenzione di tutti, e devo dire che ha gradito molto il coniglino fritto ;)
E' stato bello!
E poi ganza l'Elisa, allegra, solare, di chiacchiera e di bocca bona, insomma una bella conoscenza!

L'unica cosa strana è stata ora guardando il loro sito internet, ci sono dei discreti sfondoni! Secondo me gnen'hanno fatto gli studenti americani che bazzicano a centinaia lì per pranzo, perchè unn'è possibile, sembrano proprio errori che farebbe un americano nel parlare italiano. Boh, comunque son cazzate, o magari è andata che loro il sito manco lo volevano e gnen'hanno fatto come favore, chissà. Tanto comunque un serve il sito, perchè prenotare non si può, il menu è su un foglio di carta che cambia quando gni garba a loro in base a che trovano al mercato, sicchè!!
Trattoria Mario
Via Rosina 2/r
055 218550
aperto solo a pranzo dalle 12,00 alle 15,30
chiuso la domenica
No credit card!! Solo lesso cash!

venerdì 5 settembre 2008

Chalet Fontana

Mercoledì sera siamo andati con una coppia di amici, Maria e Lorenzo, a cena allo Chalet Fontana, un ristorante-pizzeria sul Viale Galilei, ovvero il viale bellissimo che porta al Piazzale Michelangelo da Porta Romana. Loro l'avevano già sperimentato una volta quest'estate e sotto loro consiglio ci siamo andati, cosa che sennò probabilmente non avremmo fatto, perchè questo posto è da una vita che è a Firenze, ma ha vissuto fasi alterne di fortuna/sfortuna, semplicità/pottinaggio, un son mai riuscita bene a inquadrarlo... non so se sia cambiata gestione o meno, fatto sta che ci siamo trovati molto bene e perlomeno per l'estate lo consiglio vivamente.
Per il parcheggio c'è la viuzzina San Leonardo, sennò il piazzale Galileo, quindi abbastanza facile.

Scendi giù e ti si apre questa terrazza illuminata molto bene, con un discreto numero di tavoli ma non enorme, arredamento sobrio e forno per le pizze in bella vista. Una bella impressione. Bella apparecchiatura e belle decorazioni di fiori ai lati. C'è anche il cantante stile pianobar, che però lo passano in filo-diffusione molto basso, quindi è piacevole ma non ti obbliga a sentirlo. Molto bravo però quel ragazzo, sopratutto Baglioni sembrava lui.

Abbiamo preso le pizze, che puoi scegliere fini o a doppia pasta, prezzi della pizza onestissimi dalle 5 alle 7-8 Euro massimo.
C'è anche una bella scelta di antipasti, primi e secondi, di cui il 70% pesce, che a detta del Leo e Lorenzo che hanno preso l'antipasto di mare, era molto buono (confermo, perchè l'odore era talmente intenso che stavo per strippare).

Il listino dolci è notevole, tutti a 5 euro e spazia da Crème Caramel, Pannacotta, Flan al Cioccolato, Crêpe al Cioccolato (che ho preso, divina, con chili di Nutella!), macedonie, fragole con o senza gelato, crema mascarpone con cioccolato, insomma da leccarsi i baffi. Nell'imbarazzo della scelta ho chiesto se era possibile avere tre assaggini, sarebbe possibile ma solo per un minimo di 3 persone, quindi mi sono consolata con la crêpe.

Siamo stati veramente bene, atmosfera rilassata, ci hanno fatto rimanere seduti con tranquillità senza precipitarsi a portarci il conto, che tra l'altro è stato più che onesto: 4 pizze, due antipasti di mare, un dolce, 3 birre, un coca (indovinate per chi... e Fagiolo faceva come la pubblicità della Ferrarelle che balla!) caffè e grappe 86 Euro.
Unico neo, il servizio leggermente sbadato diciamo... abbiamo chiesto 2 cose, che non sono arrivate, cioè le olive nere sulla mia pizza (che mi hanno addebitato ma non messo) e l'olio piccante, in più essendo abbastanza grande come posto era difficile anche farsi vedere dalla cameriera... vabbè, quisquilie. Il posto è davvero bello. Ripeto, d'estate è così, d'inverno non ho idea come venga strutturato, forse metteranno i funghi che riscaldano, finchè non fa la vera sizza.

Chalet Fontana
Via S. Leonardo, 8/Viale Galileo 7
055 225805

Glossario:

Pottinaggio: stile tipico di chi ostenta, di chi vuole farsi vedere, di chi ce l'ha i soldi e di chi fa finta di averli. Il Pottino tipico è della zona di Prato/Pistoia, ma anche a Firenze si fa buca. Ma ho trovato questa definizione sul web che mi ha fatto schiantare dal ridere ed è azzeccata
Strippare: rimettere, vomitare. Nei casi più estremi si usare anche "fare i gattini" o "gattare"
Sizza: freddo pungente, del pieno inverno. Io uso molto anche "rezzonico"

lunedì 1 settembre 2008

Surprise

Stamani seconda ecografia, quella che normalmente decreta se sarà masculo o femmena. Fagiolo, che normalmente è agitato come un forsennato e da pedate peggio di Melo, stamani era inchiodato, a gambe rigorosamente chiuse serrate e l'ombra di un dito medio sollevato, con il sopracciglino a furbo.
Rien à faire, alla prossima puntata, e a questo punto sarei quasi tentata di tenermi la sorpresa per il Gran Finale.

Comunque sta bene, è 16 cm, sta come un ragno, le cose che devono essere 2 sono 2, quelle 1 è 1, tutto a posto.

Fiorentina - Juventus 1-1


Son sincera, a caldo ero incazzatissima, sono stata nervosa tutta la partita, li ho anche offesi più volte, tutti e 11, quando s'è segnato son rimasta come un baccalà mentre dietro di me c'era il vero pogo, e poi son stata silente tutto il ritorno, non mi sembrava ci fosse da festeggiare, per me s'era giocato di merda, qualcuno da schiaffi proprio... poi ci ho pensato sopra... ho letto un pò di interviste di chi ci capisce... e ho capito... ho capito che io questa partita la sento troppissimo, e quello che fanno i giocatori mi sembra sempre poco in confronto alla rabbia e alla voglia di fare che ho in corpo. Se andassi io in campo probabilmente sembrerei un tornado che gira senza metà dietro alla palla tirando pedate agli stinchi degli strisciati.
Fortunatamente non gioco, ma ieri sera un par di punizioni le avrei tirate meglio io, sopratutto quella vergognosa in cui non si son capiti, e la palla l'hanno recuperata i gobbi, roba da pigliassi di "scemo-scemo" vita natural durante. Ma a parte questo, a parte qualche liscio di Kroldrup marianna cane, qualche amnesia e lancio a cazzo di Vargas, l'assenza ingiustificata di Osvaldo, qualche semplice passaggio sbagliato che ha dato vita a contropiedi, alla fine non s'è giocato così male...

Ho visto un filmino della sintesi di ieri sera, questo, e mi son resa conto che in realtà si son messi in crisi più volte, abbiamo giocato alla pari, e alla fine il pareggio era il risultato più giusto. Considerando che lo stadio era una bolgia, ogni fischiata dubbia dell'arbitro c'erano le corse al vetro di bordo campo degli esagitati del parterre di tribuna con le vene al collo gli occhi rossi e il machete in mano, in campo non potevano non sentire la tensione, anche Camoranesi in un'intervista ha fatto riferimento a un casino incredibile che si è riflesso sulle azioni confuse di gioco... insomma, io avrei voluto si vincesse 5 a 0 e che gni si facesse un culo come una casa, ma sono i sogni di una viola sfegatata, non attaccati alla realtà...


C'è da essere contenti che non siano successi casini tra tifosi, non abbiamo cantato quella canzone vergognosa sull'Heysel, c'è stato il terzo tempo in tribuna d'onore (dirigenti bianconeri invitati dai Della Valle, alla spagnola, MAI SUCCESSO), siamo cresciuti come pubblico e come giocatori, e solo in questa maniera possiamo puntare a obiettivi che ci mancano da tanto...


Forza Viola, Firenze è con te.


Per le pagelle che vi dico, a pelle la sufficienza piena anche qualcosa di più la pigliano solo Frey, Gambero e Gilardino, che ha fatto un gol stupendo, da purosangue di razza. Il resto m'hanno fatto incazzare un pò tutti a fasi alterne. In assoluto mi ha deluso Donadel, fuori forma, o di fori io non lo so, non tirava manco le sue solite pedate, forse è geloso di Felipe Melo, che pare pagao per tirarle, è stato pure buttato fuori! Il Pranda, da babbo comprensivo, ha usato queste diplomatiche parole "Felipe? La prima ammonizione la poteva evitare, la seconda ammonizione è stata forse eccessiva. E'andato sulla palla. Certo, deve capire che alle volte serve meno irruenza". L'ha segato!!! Gn'ha tirato un pedatone che mezzo bastava. Vargas e Santana ni. Mi son piaciuti a volte e meno altre.



Morale della favola: dopo un'estate con le bolle da astinenza da calcio, iniziare il campionato con una partita così, anzi con La Partita, ti fa salire una tensione che non contieni... solo il mio fantasmagorico 5 a 0 poteva rendermi felice, il resto son rosicate di fegato, che poi un posso, c'era fagiolo protestava perchè ero troppo nervosa, ma non riuscivo a calmarmi.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...