martedì 29 aprile 2008

E' sbocciata la primavera... o quasi...

In questa giornata dal risveglio uggioso di pioggia, ricordo con piacere un weekend passato a baco nei prati fioriti di margherite, a farsi baciare dal primo solo tiepido, coi cani e i bambini che scorrazzano felici...

Sabato il prato dell'Anfiteatro alle Cascine, un prato un pò più isolato rispetto al bellissimo ma frequentatissimo Pratone delle Cornacchie, location del video "Vivere"di Vasco Rossi, e di mirabolanti match di calcio dilettante, nonchè del rumorosissimo e leggermente tamarro Luna Park...



L'Anfiteatro, affettuosamente conosciuto come "Anfi", ha un posto speciale nel mio cuore , sfondo di serate divertentissime intorno alle estati del '98 e '99, quando era a Firenze un luogo molto libertino, diciamo pure un'Amsterdam autorizzata, dove si poteva anche mangiarsi qualcosa ai chioschetti degli hamburgherai, comprare qualche ninnolo ai banchini stile fierucola, ma sopratutto sentirsi un concerto GRATIS di cantanti famosi. Io personalmente c'ho beccato Carmen Consoli, bravissima, tutto in acustico, bellissimo...



Erano gli anni dell'urlo a ripetizione con cui veniva cercato un certo "Valeriooooooo", che si susseguiva per tutta la sera e accendeva le masse... che ho poi ritrovato in spiagge straniere come in Costa Brava... ma era solo fiorentina questa mania? Una volta lo vidi pure al tg, un servizio di questa cosa...

Ieri invece è stato il turno del prato del Giardino dell'Orticoltura, dove c'era la mostra dei fiori che fanno tutti gli anni tra il 25 aprile e il 1 maggio. Bellissima la mostra, bellissima la serra e la Loggetta Bondi, davvero un bellissimo parco nel cuore di un quartiere fiorentino soffocato dal traffico e dall'altissima densità abitativa...

Ho accompagnato mia mamma a vedere la mostra, ho fatto un girello, scattato due-tre foto ai miliardi di fiori, ma dopo poco il richiamo del prato è stato troppo forte per resistere...

E' bellissima la primavera, coi suoi colori, con la sua sonnolenza, il suo tepore, e le temperature perfette... i fiori, le margherite, i bocci delle piantine, tutto pian piano si risveglia...



Step Up 2


Non mi infamate, sono andata principalmente per accompagnare la mia amica Kerry, che voleva vederlo...

A dirvela tutta, a me i film dove ballano mi piacciono, sopratutto quelli con soundtracks e coreografie hip hop ma questo film è di un banale che fa crescere l'ansia....
Ma la scena finale di ballo vale i 5,50 Euro del biglietto e le due ore di "ohiohi...banale..."


Ancora più scontato del primo, in questo mi ha irritato maggiormente come lei Andie, Briana Evigan nella realtà, riesce a dimenticare in fretta la sua crew e ha pure la brillante idea di fondarne una nuova con un gruppetto di simil sfigati della sua scuola.

In primis, il bello+ricco+ganzino della scuola, Chase, al secolo Will Kemp che veramente riveste il ruolo più falso del film. Con il fratello che è il direttore di questa scuola, proprio è credibile zero.

Il pezzo meglio invece è Moose (tradotto malamente in "Muso"...vaiaia) lui si che fa una bella parte, buffo buffo e bravissimo nel free style. Lui è interpretato da Adam G. Sevani.


Le parti più belle sono la Beffa fatta dalla 410 nella metropolitana, e naturalmente le varie gare di ballo, tra cui l'ultima sotto la pioggia, esagerata appunto, ma sinceramente d'impatto.

Voto 6 - di cui 4 per trama e personaggi e 8 come coreografie e musiche.










giovedì 24 aprile 2008

Liguria che passione

Che intensi questi due giorni, che belli questi due giorni! I miei amichetti liguri son fuori come meloni e stare insieme a loro mi fa regredire a livello mentale in un modo piacevolissimo :)

In realtà non abbiamo fatto altro che gozzovigliare, visitare i loro paesini che sono delle chicchine, ma il bello è che ci si schiantava per ogni stronzata, tipo quando siamo arrivati io e Libero, dopo una lauta cena sponsorizzata dalla Giulia, nell'aspettare Cristiano da lavoro, ci siamo spalmati su you tube e s'è fatto le 2,00 a rivedere tutti gli spezzoni dei film stronzi, stile Amici Miei, Caruso Paskoski, Il Piccolo Diavolo, e i vari Nido del Cuculo ovviamente... (puzzi come la merda di cavallo, e guardami negli occhi quando ti parlo, stronzo!!)

ah, il tutto perchè non conoscevano l'Alluvione di Marasco, nè Teresina!! Ma via!! Come si fa a non conoscerli?? Non li conoscete neanche voi? No worries, prossimo post vi sistemo io.

Il tempo è stato un pò inclemente, ma questo non ha turbato il good mood della situation, anzi.

Lunedi siamo andati a vedere la bella Alassio, una perla davvero, un pò fighetta tendente allo schicchettoso, ma veramente bellina. S'è visto il Muretto, dove ci sono tutte le targhe dei Vips che son passati di lì (anche Maria Teresa Ruta, attenzione) e dove ho naturalmente raccolto ovazioni e sorrisi quando ho posato per vincere Miss Muretto del prossimo anno. Eheheh.


E dopo vari messaggi siamo giunti anche davanti alla casa del mitico Bista, in arte Silver Fox, cacchio Piero che spettacolo di location per la tua casetta!!! Occhio perchè qualche giorno d'estate tu ti senti suonare il campanello... non aprire, te lo consiglio :)

Altro che occupazione della Chiesa giù a Napoli... Ci vo le binde per farmi smuovere dopo!


Martedì invece è stato il turno di Liberino che voleva giustamente gasarsi anche lui e mi ha fatto vedere Lo-Ano. Bellina un monte anche Loano, il lungomare carinissimo, le mura e la passeggiata lungo le mura uno spettacolo. Sono tenuti benissimo poi 'sti posti.





Bella bella bella la Liguria. Ma bella. E sono orgogliosa che un mio concittadino, il Cristiano, è là a tener alta la bandiera di Firenze in terra straniera, grande Criii!



Ma bando alle ciance, dopo un'importantissima spiegazione dal glossario, guardatevi le foto:
Ci vò le binde: Esclamazione d'incitamento o stimolo nei confronti di azione altrui, svolta in modo fiacco o non eseguita affatto.E' la binda, dall'antico tedesco Winde=Argano, uno strumento di ferro che per mezzo di una vite o di un'asta dentata mossa da un rocchetto, serve a spingere in alto le cose molto pesanti. Oggi è conosciuto come Cric (in fiorentino ì cricche)
Se volete leggervi il post di quando s'andò in Liguria a gennaio cliccate qui e se invece volete vedere il resto delle foto qui








domenica 20 aprile 2008

Weekendino tra amici


Me ne vo tra pochino, vado a trovare la Giulia e Cri in Liguria, con Liberino. Si prevede una due giorni alcolica. A Illeo gni tocca star qui a lavorare e a guadagnar la pagnotta, mentre io scappo a respirare un pò di mare per un paio di giorni... Voi iniziate bene la settimana, senza stress eccessivi, per benino, e scrivetemi, che torno presto :)

Fate i bravi senza di me

venerdì 18 aprile 2008

Lucy...

Lo sapevate che ho un gatto? anzi, una gattina, si chiama Lucy. Lucy Gray.

La signorina in realtà è una mezza tigre travestita da gatto innocuo con tanto di "calzini" bianchi e occhioni verdi, ma ai tempi dell'altra casa, in cui poteva scorrazzare fuori in libertà, era proprio una iena selvatica... ora fortunatamente da quando siamo in appartamento si è data una calmata e assomiglia a un gatto vero, fa le fusa, non ulula alla luna, insomma cose da gatti normali. Unico lato positivo di essere tornati in appartamento, per lei e per noi...

Anyhow... stamani visita di controllo e vaccino dal veterinario...dopo quasi due anni che non ne avevamo avuto bisogno.
Prima invece eravamo ogni 3 x 2 dal veterinario, perchè ogni anno, ogni estate in particolare, le succedeva qualcosa... poi è un gatto facile da accudire, quindi una gioia dover darle via via le gocce agli orecchi, farle prendere le pasticchine (nemmeno sbriciolate nel tonno fresco... una zoccola vera)... una gioia.

Anche dal veterinario normalmente erano in due a tenerla, tre con me.
Un anno decise di andare a nazzicare in una casa che stavano ristrutturando, e si bruciò le zampe davanti credo con il cemento fresco o con il catrame del tetto... insomma, la cura era "intuffarle" delicatamente le zampine e tenerlo a mollo per 5-10 secondi nell'Amuchina.... si... ok... Io mi mettevo l'armatura nemmeno i macellai, con il maglione a collo alto per evitare sbrani alla gola, guanti, tutto, ma alla fine IO ero zuppa di amuchina e lei manco una goccia... ok.

Un altro anno decise di vedere da vicino una pianta grassa, ed il risultato è stato una spina di cactus nell'occhio... per vederle l'occhio l'hanno dovuta sedare.

Avete capito il soggetto, no??

Da quando è in casa però è tutt'altra cosa, non ha beccato più niente, è buona, non ti attacca più ai ginocchi quando passi, così per scherzo, non ti fa gli agguati mentre riposi sul divano,e ha catturato solo due uccellini da quando siamo qui (ndr, stiamo al sesto piano eh.. non chiedetemi come ha fatto...) mentre di là ho rischiato l'accusa di satanismo, visto che ogni mattina avevo sul mio scalino all'entrata un animale morto.
Stamani è bastato un veterinario solo per visitarla, bravissima è stata.

Ma lei e il trasportino hanno comunque un rapporto burrascoso, prima di tirarlo giù dal ripostiglio devo chiuderla in una stanza dove non ci siano nascondigli, sennò poi devo ribaltare casa per pigliarla.
Miagolii incazzosi che hanno svegliato tutti i cani del palazzo, ma alla fine ce l'abbiamo fatta eh Lucy? Bravissima lei. Bella la mia figliola pelosa.













martedì 15 aprile 2008

Pout Pourri...


100esimo post... the day after the election... l'aperitivo al Café de Paris... giueeee... 3 post in uno.

Iniziamo con le celebrazioni vai, 100 esimo post, ehhhhh auguri!! ehhhh!! Ho prodotto, ho prodotto in questi quasi 6 mesi di attività blogghettara. Mi piace, mi sfogo, mi diverto, ho "conosciuto" un sacco di gente ganza, c'è possibilità di confronto con persone che vengono da altre situazioni e la pensano diversamente. Io non posso che dire bene del blog, anche se realizzo che è un pò strano mettersi a raccontare gli affari miei al mondo intero, per di più c'è sempre questa paura di fondo di infrangere chissà quale sacrosanta legge di privacy e venir sbattuta nella peggiore carcere turca...
Se volete leggere il mio primo post, magari qualcuno che è subentrato dopo, eccolo qua.


**Aperitivo**

Il Caffè di Parigi è una certezza, sia a livello di trovarlo aperto, perchè non chiude mai, tranne Natale credo, che a livello di gente, che è sempre sempre sempre pieno. Fiorentini only, perchè essendo in semiperiferia gli ammerigani un c'arrivano fin qua a colonizzare anche Piazza Dalmazia. C'è una sala Vip da prenotare e una saletta nel retro che sono molto adatte a festicciole private tipo lauree o compleanni, ha i tavolini fuori, e in serate stabilite c'è anche l'omino che canta, molto bravo tra l'altro. I cocktail ottimi, e solo 6 Euro. Il cibo non abbonda, nel senso che c'è un primo, max due, che una volta finito non riportano, e di molto ma di molto pane, schiacciate, paninini, tramezzini, pizzette, patatine... qualche oliva e sottaceto, e salsine varie per intuffarci il pane. Quindi come cibo è molto meglio al San Carlo.
Però è bellino come posto, un pò più chic del San Carlo e del Kitsch, ma non a fighetto come il Colle Bereto/Noir/Slowly. Una cosa media.
Questi i dettagli, anche se non ha certo bisogno di pubblicità, anzi:

Café de Paris - Piazza Dalmazia 7 rosso 055 4220505 -sito web molto bellino
aperto tutte le sere, dalle 18,00 alle 22,00 c'è l'aperitivo

Sono andata con le bimbe, la Vio, la Vale e la cugia Ila. Dopo c'è qualche foto nostra...



Oh... ha rivinto il nano mascherato... via... agli italiani non gn'era bastato 2 volte... non c'è 2 senza 3, e il 4 vien da se?
Speriamo governi a modino, che pensi agli italiani per davvero e non faccia solo demagogia, e che ci faccia davvero rialzare come ha tanto cantato in campagna elettorale, perchè la gente sta per scoppiare, in tutti i sensi. E il massiccio voto alla Lega lo dimostra.
C'è una rabbia e un malcontento generale che mi spaventa ma che comprendo in pieno perchè anch'io lo provo. Speriamo bene, che vi devo dire?....
Sennò emigro, qualcuno torna e emigro io :)
Ma se vo via io, vo via per davvero! Più lontano che posso. Ma indò tu vò che vada...




lunedì 14 aprile 2008

Aperitivo al Caffè San Carlo

Sabato sera siamo usciti io il Leo e la Kerryina,che era una vita che non la vedevo, e tra meteo ballerino e pochi soldi in tasca, abbiamo optato per il classico aperi-cena, che con max 10 euri a esagerare se chiappi il posto giusto ceni completamente, e bene anche. Considerando che a Firenze oramai anche per una pizza e una birra ti parte minimo un 20ino s'è detto "vai libero con l'aperitivo".

Ma dove andare di sabato sera e con questo tempo a bischero sciorto? Da Santa Maria Novella dove sta la Kerry e dove avevamo parcheggiato Benicio (il nostro bello scooterone tutto nero) il Kitsch di Piazza Beccaria era troppo lontano, non ci sentivamo in mood schickettoso da Noir e Slowly, che tra l'altro son carissimi, ma improvvisamente un'illuminazione: perchè non tornare al Caffè San Carlo?


Il Caffè San Carlo è in Borgo Ognissanti, è un posto piccolissimo ma molto carino e curato. 3-4 anni ci eravamo spessissimo, le classiche clienti che anche il gestore più "fiorentino" (=freddo e scostante) riconosce e saluta col sorriso. Musica molto molto bellina, ottimo cibo caldo e freddo, che riportano abbastanza spesso, insomma raramente assisti alle scene classiche degli aperitivi in cui finalmente trovi l'energia e la voglia di alzarti per fare il bis e arrivi lì e c'è il deserto, sembra che son passati gli Unni, e l'unica cosa che resta è una fetta di salame senza pane, e qualche briciola di cous cous. Lì no. Ci sono uno o due primi caldi, cous cous o risi freddi alle verdure, secondi stile roast-beef, o carpacci, polpettine o spezzatino. Varie verdurine calde e fredde, e l'immancabile schiacciata croccante a striscioline che non so se fanno loro o che, ma è sempre bella caldina e fragrante. Mini panini o pizzette, olive, sottaceti e company. Non male, no?

E sopratutto fanno degli ottimi cocktail, ma davvero buoni. Io ho preso un Mojito, buono (ma non come quei 3 di fila che mi feci sempre lì estate scorsa, che erano da dieci, e feci partire la voglia di Mojito, che altri 3-4 tavoli lo presero tutti). La Kerry un ottimo caipiroska all'uva nera, mai sentito dire, ma buono! Il Leo il suo amico Negroni.

Poi bella serata, a cianare del più e del meno, di elezioni, di permessi di soggiorno, di questo tempo di merda, che i proverbi dei nonni son sempre veri perchè "3 Aprilante 40 durante" cioè il tempo che fa il 3 aprile te lo ritrovi per 40 giorni... e infatti, da lì piove quasi ininterrottamente!

Il sito del Caffè San Carlo sarebbe www.caffesancarlo.com ma non è corretto...
comunque è in Borgo Ognissanti 32/34 rosso 055 216879 fanno l'aperitivo tutte le sere dalle 18,00 fino alle 22,30 circa. E' chiuso la domenica.
E' piccolissimo, ci saranno 4 tavoli da 4 dentro e 4 tavolini da 2-3 fuori, ma anche se è pieno c'è abbastanza ricircolo e prima o poi tocca anche a te sederti.
I cocktail o il bicchiere di vino costano sui 6-7 Euro.

E stasera mi "tocca" un'altra seratina aperi-cena-ciane con le mie amichette, che verrà documentata a modino come sempre.

*No, non parlo di calcio, io penso più di così non possiamo chiedere a questi ragazzi, e anche se speravo in un pareggino/vittoria miracolo, va bene così, è la prima in classifica perchè è forte.
Ci si rifarà coi Palemmo in casa sabato sera.


Glossario (finally back!)

a bischero sciorto: Bischero è una parola tipica toscana che sta per "scemo-stupido" in senso molto affettuoso. Sciorto sta per "sciolto", slegato, senza briglie. Quindi uno stupido a briglia sciolta. Ma Bischero ha una sua storia, erano una famiglia fiorentina che ebbero da ridire con l'amministrazione fiorentina, e lo presero di molto in tasca..

cianare: chiacchierare, spettegolare, raccontarsi gossip

Qualche foto di me e della Kerry...




venerdì 11 aprile 2008

La Partita Perfetta....


Stamani mi sono svegliata in botta piena con la telefonata di mia mamma che voleva sapere delle radiografie al ginocchio... a stento formulavo parole... i ricordi affioravano piano da lontano, ma come in un sogno... avevo sognato? Era stato solo un sogno bellissimo? Ma arrivano le conferme dalla macchina fotografica... dai ricordi della cena... no, non era stato un sogno! Avevamo davvero disputato una gara magnifica, giocando con classe e cognizione di causa, e abbiamo espugnato lo stadio ostico del PSV Eindhoven, che sta per vincere il suo quinto campionato di fila... Chissà che sensazioni di emozione mista a paura e soggezione devono avere provato i nostri ragazzi a camminare tra le loro coppe e le loro vittorie...

Siamo in semifinale! In semifinale di Coppa Uefa! Una competizione snobbata da tutti, ma intanto siamo l'unica squadra italiana in Europa vieni...
Quanto hanno cantato i 2-3000 tifosi viola ieri... si sentivano solo loro... Sai che godo essere lì!!!

Cenone delle grandi occasioni ieri sera, eravamo in sei più Ryanino, lo spazio era poco ma era troppo bello essere tutti insieme a soffrire.




Già dall'inizio del match si capiva che "c'eravamo". Non come tante volte, che siamo persi nelle nostre giochesse, eravamo concreti e tenevamo palla. Cosa fondamentale.
Poi il gol del Fenomeno. STUPENDO. Urla di gioia. Non è finita, ma stiamo continuando a giocare bene. La pausa dal primo tempo vola in una collaborazione da vere formiche nel rimettere a posto il tutto per poterci poi sbracare sul divano senza il rischio di far volare la tavola con tutto ciò che c'è sopra.
Secondo tempo, ancora cattivi. Pazzini si mangia l'immangiabile, ma Mutu arriva e tah! E 2!! Urla nemmeno ai mondiali, in terrazza si sente il cuore viola pulsare nelle case...
Rigore per loro.. Cazzo, è troppo presto, se segnano ci sta che si riprendano e ci facciano il culo...
Frey para!! testata nel pavimento, oggi livido in fronte, va bene così.

Ragazzi,che serata.... Montolivo esagerato, Mutu un Dio, Frey pure, che è stato col ginocchio dolorante gli ultimi minuti, bravissimi tutti, anche Santana, tutti, Ufo, tutti. BRAVI BRAVI BRAVI..


... torno ora dall'aeroporto... che sono andata a fare? Ma ad accogliere la squadra naturalmente! E con me altri 500-600 persone, non si sa quanti, considerando che è un feriale a 12,00 non c'è male. Io ho avuto la brillantissima idea di mettermi la maglia ufficiale di Mutu, e per tutta risposta sono stata intervistata e oggetto di vari fotografi. Salve, buongiorno, come va?... Guardate guardate le tv locali, che mi vedrete :)

E arriva il pulman della squadra! Cori, urla, "Grazie Ragazzi" a gogo.Bellissimo. Erano tutti sorridenti, ma in particolare Cesare Prandelli, Ufo, Seba e il mio amore bellissimo Osvaldo. Gambero invece era al telefono, Gobbi sentiva la musica. Peccato che non ho visto Mutu e Monto. Che belle sensazioni mamma mia...

Grazie Ragazzi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...